Una Passeggiata Intorno alla Chiesa di Beaulieu.

Questa chiesa parrocchiale fu originariamente costruita tra il 1204, e il 1246, come refettorio (sala da pranzo) per i monaci dell'abbazia cistercense di Beaulieu. Per questo motive, l'edificio non è sul solito allineamento; l'altare è rivolto a sud, anziché a est. Dopo la dissoluzione dei monasteri nel 1538, durante il regno di Henry VIII, la tenuta fu acquistata dalla famiglia Wriothesley, e l'edificio fu dato al villaggio alla sua chiesa, ed è rimasto così da allora.

pdfScarica il libretto di guida

Clicca sulle immagini sottostanti per ingrandirle.

Font

 

La Fonte.

L'attuale Fonte risale al 1881 e sostituito l’originale, i cui resti si trovano ora nel museo della domus.

Organ

 

L’organo.

L'organo *due manuali, in una preziosa cassa di quercia, fu costruito dai signori Walker & Sons di Londra, nel 1893. Fino al 1940, l'organo era nel Coro, ma è stato spostato nella sua posizione attuale. Viene suonato regolarmente per servizi e concerti.

*‘Due manuali’ significa due tastiere

Madonna and Child

 

Madonna e Bambino.

Sulla parete ovest, di fronte alla porta principale, e vicino al Fonte, è un basso-rilievo "MADONNA E BAMBINO" dell'artista, Martin Travers. Questo lavoro è stato commissionato dalla congregazione nel 1942, quando Beaulieu doveva essere stato un posto spaventoso in cui vivere; la guerra era molto evidente. Il S.O.E. (L'esecutivo delle operazioni speciali) allenato nei boschi della Beaulieu Estate, HMS Mastodon era a Exbury House con truppe e carri armati che si radunavano per gli sbarchi del D-Day, e Southampton ha sofferto bombardamenti. Per molti anni il lavoro è stato sospeso nella nicchia centrale, dietro l'altare, ma è stato riagganciato nel 2013. La colomba sopra la Madonna è stata suggerita dall'artista, ed è stato commissionato da Lady Armstrong nel 1944 in memoria di suo marito, Sir Phillip Armstrong.

Staircase to the Pulpit

Scala per il Pulpit.

Questa scala è costruita nello spessore del muro; se guardi attraverso il cancello di ferro, puoi vedere come i passaggi sono stati corrosi da oltre 800 anni di utilizzo. Ai piedi della scalinata c'è una lapide che commemora il lungo ministero a Beaulieu, del Rev. Robert Fraser Powles, che arrivò come assistente-curato nel 1880, ed è stato Vicario dal 1886 al 1939.

Pulpit and stairs

Tubby Clayton Memorial

 

'TUBBY' Clayton Memorial e Toc H Lamp.

Questo memoriale è stato eretto nel 1984 in memoria del fondatore di *Toc H, che viveva a Beaulieu da ragazzo, e tornava regolarmente a predicare. La placca è stata dedicata a un servizio nel giugno 1984 da sua grazia, il Dott. Robert Runcie, Arcivescovo di Canterbury, e alla presenza di membri di Toc H da tutto il mondo. In una delle nicchie della scala, verso il pulpit, c'è una lampada Toc H.

*"Toc H" è stata fondata nel 1916 in Belgio per fornire un centro di tregua per ufficiali e soldati lontano dalla prima linea, offrendo una biblioteca, una mensa, un giardino e una cappella.

The Pulpit

 

Il Pulpito.

Questo è l'elemento architettonico più importante della chiesa. È uno dei soli due leggio monastici cistercensi sopravvissuti rimasti in questo paese (l'altro è a Chester). Nei monasteri cistercensi, allora e adesso, i pasti vengono solitamente consumati in silenzio. Dopo che la grazia è stata detta, un libro viene letto ad alta voce, o estratti della Bibbia o letture sulla vita dei santi. Questo grande leggio in pietra, ora utilizzato come pulpito, è stato costruito in modo che il Reader potesse essere ascoltato in tutte le parti dell'edificio.

Sanctuary Lamp

 

La lampada del santuario

Sopra il pulpito si trova la lampada del santuario che è sempre accesa. Questa lampada è stata data alla chiesa nel luglio del 1889, da Lord Henry Scott, primo barone Montagu, come ringraziamento per il sicuro ritorno della sua famiglia, da otto mesi di distanza riprendendo da una grave malattia.

Il Leggio.

Il leggio in ottone a doppia faccia che si trova nella navata, sul lato ovest, sotto i gradini del Coro, è stato dato alla chiesa nel 1903 dalla signorina Anna Bacco di Beaulieu, "Alla Gloria di Dio, e all'Onore della sua Parola Santa".

Rememberance book

 

Libro del Ricordo.

In una bancarella di legno sotto il pulpit, si trova il Libro del ricordo del Villaggio, che elenca i nomi di quei residenti che hanno combattuto nella seconda guerra mondiale.

Chancel Cross

 

Il Coro.

Nel 2013, la croce di legno del monumento ai caduti del 1919, situata nel sagrato della chiesa, è stata portata al laboratorio nel Devon, dell'artigiano James Morley e, riutilizzando il legname praticabile, creò la croce che ora è sospeso nella nicchia centrale, sopra l'altare. È dipinto 'Cistercian' rosso, ed è rifinito con foglia d'oro.

Mary Elliot Memorial

 

Il memoriale eccezionale nella chiesa, si trova sulla parete est del Coro, e commemora Mary Do, che morì nel 1651, all'età di 40 anni. C'è una poesia sul suo memoriale. Nota l'acrostico: MARY DO.

Mercies fate,to our great grief and wo
A prey hath here made to our deere Maile Do
Racket up in dust and hid in earth and claye
Yet live her soul and vertue now and aye.

Death is a debt all owe, which must be paide,
Oh that she kneed and oft was not afraide.

 

Il destino della misericordia, con nostro grande dolore e sofferenza,
Una preda qui fatta per il nostro deere Maile Do,
Racchetta in polvere e nascosto in terra e argilla,
Eppure ama la sua anima e la sua virtù ora e sì,
La morte è un debito dovuto, che deve essere pagato,
Oh che si inginocchiava e spesso non aveva paura.

Sulla parete ovest del Coro, c'è una lapide in onore di William Tyrrell, il primo vescovo di Newcastle, New South Wales, Australia. È stato vicario di Beaulieu dal 1839 al 1847.

John Montagu Memorial

Memoriali del Muro Est nella Navata.

Ci sono tre memoriali significativi; a Giovanni, 2° Barone Montagu di Beaulieu, morto nel 1929, e alla sua vedova l'On. signora Pearl Pleydell-Bouverie, molto tempo guardiano della parrocchia, che è morto nel 1996 all'età di 101 anni.

A fianco, è una tavoletta di bronzo in memoria di Eleanor Thornton, il segretario al 2° Lord Montagu, era la modella per, 'The Spirit of Ecstasy', sul cofano delle automobili Rolls-Royce, ed è stata annegata quando la SS Persia è stata silurata nel 1915. Lord John Montagu è stato salvato, ma è stato quattro giorni prima del ritrovamento del scialuppa di salvataggio. Nel frattempo, il Times aveva pubblicato il suo necrologio. Così è stato in grado di tornare a casa e leggere il proprio necrologio!

Accanto all'ingresso principale della chiesa, è un monumento al capitano Widnell, un ex-guardiano della chiesa, che ha scritto la storia definitiva di Beaulieu e la sua chiesa; "The Beaulieu Record".


John Montagu plaque

Standards

 

Standards (bandiere).

Appeso al muro est sulla parentesi, sono ‘laid up’ bandiere di tre rami sbandati della Royal British Legion. I due standards molto fragili appesi ai pannelatura ‘linenfold’ sono di No 84 Squadron Royal Air Force. Questi sono stati appesi nella chiesa abbaziale nel luglio 1981, e luglio 2003, per commemorare la fondazione dello squadrone sull'aeroporto di Beaulieu durante la prima guerra mondiale nel 1917, come parte del Royal Flying Corps, da quando non hanno mai avuto sede negli isole britanniche. La placca di ottone sotto, spiega che devono essere appesi qui fino a quando non si "trasformano in polvere"!

Standards plaque

Linenfold Panelling

 

La Pannellatura Linenfold.

La pannellatura in legno che fronteggia la Cappella della Galleria, è di origine cinquecentesca. Fu installato nella chiesa nel diciannovesimo secolo, e si crede di essere venuto dalle Camere del Parlamento dopo l'incendio del 1834. Il duca di Buccleuch ha conservato gran parte della lavorazione del legno nelle stalle della tenuta di Beaulieu, e si pensa che questo è il modo il legname venne ad essere usato nella chiesa.

Roof

 

Il Tetto.

Quando il Refettorio è stato costruito prima, l'interno aveva un tetto a capanna con travi di quercia, scavate di New Forest Oak, lasciata aperta e visibile. Non molto tempo dopo, probabilmente per rendere il refettorio meno spifferi, è stato aggiunto l'attuale tetto, in gesso, a forma di carro. Ci sono 11 baie, con 84 sporgenze del tetto. Si pensa che circa 20 siano medievali, con i più anziani all'estremità meridionale. Quando il tetto fu restaurato nel 1856, furono aggiunti gli altri sporgenze. Il soffitto è stato dipinto di rosso durante i lavori di restauro nel 1958.

 

Le Finestre.

Nessuna delle vetrate nella chiesa è antica. Le due finestre ai lati dell'altare, raffigurano la nascita di Nostro Signore, e la sua risurrezione, e furono installate per celebrare il 21° compleanno dell'On. Lord John Montagu, nel 1889. Le finestre sulla parete nord, nella Cappella della Galleria (B, C e D in basso), e che possono essere viste dai gradini del Coro, dovevano celebrare la vita di Lord John, 2° Barone Montagu, morto nel 1929, e mostra l'Annunciazione, l'Adorazione dei pastori, e il ragazzo Gesù nella carpenteria di Nazaret.

Le vetrate nella galleria che conduce al pulpit, sono di Sant' Agostino di Ippona, San Bernardo di Chiaravalle, e il vescovo Montagu di Winchester, antenato dell'attuale Lord Montagu. Esse risalgono al 1864.

Di fronte al portico d'ingresso, c'è una finestra (A, in basso) di San Francesco di Reginald Bell, data da Lady Armstrong in memoria di Sir Francis Armstrong, e Sq. LDR. Maxwell Farrer, D.F.C., nel 1947.


Window AWindow AWindow BWindow BWindow CWindow CWindow DWindow D

Abbey plan